,

Inverno e vitamina D

INVERNO E MALATTIE DA RAFFREDDAMENTO

RUOLO DELLA VITAMINA D

L’inverno è il periodo dell’ influenza. Sono molti i virus influenzali e tutti sono aggressivi. Il nostro organismo deve avere un sistema immunitario molto attivo per resistere all’invasione virale cui siamo tutti esposti in questo periodo. Ma perché alcune persone si ammalano più di altre ? Certo che i bambini con un sistema immunitario non ancora completamente sviluppato sono più a rischio come gli anziani con un sistema immunitario compromesso dagli “insulti” della vita. Spesso negli anziani si assiste ad una carenza di vitamine dovuta anche a un intestino compromesso dall’assunzione di troppi farmaci. Molte persone però si ammalano di più durante l’inverno perché hanno un basso valore di vitamina D nel sangue, ben al di sotto di 40 nmol/L. Il 40%della popolazione anche italiana è carente di vitamina D.

VITAMINA D: REGINA DEL SISTEMA IMMUNITARIO
La vitamina D è la regina del sistema immunitario, difende l’organismo dalla aggressione delle malattie invernali. Non è solo la vitamina C a proteggere il corpo umano durante l’inverno, come si è sempre pensato, ma anche la vitamina D
Il ruolo della vitamina D sul sistema immunitario di difesa è superiore alla vitamina C.
Il 90% della vitamina D è ottenuta per l’effetto dei raggi solari sulla cute. Il problema è che durante l’inverno non si sta al sole, si rimane a  lungo all’interno di luoghi chiusi. . La vitamina D è una vitamina liposolubile che viene cioè immagazzinata nel tessuto adiposo. Esporre la cute al sole (braccia gambe ,viso ) dalla primavera all’estate contribuisce a fare riserva di vitamina D. Le ore passate in ufficio e l’uso intenso di creme protettive diminuiscono l’assorbimento della vitamina D.
Solo il 10 % è ottenuta con l’alimentazione (pesce, formaggi, uova, funghi, burro…).

NON SOLO OSSA !
La vitamina D non agisce solo sul tessuto osseo! Le sue azioni interessano tutte le cellule dell’organismo umano. La scienza medica in ogni parte del mondo ormai considera la vitamina D, un vero e proprio ormone, con la sua struttura steroidea.
L’ormone – vitamina D entra all’interno di ogni cellula, dove ha un suo recettore al quale si unisce per andare ad agire direttamente sul DNA e generare una espressione genica responsabile delle sue vitali azioni primarie nel metabolismo cellulare.
AZIONE SUL SISTEMA IMMUNITARIO !

Nei mesi autunnali e invernali, in carenza di vitamina D, una persona può ammalarsi di più e essere scarica di energia.
E’ davvero riduttivo guardare all’ormone -vitamina D limitando la sua azione solo sulle ossa.

E’ consigliabile ricercare il valore della vitamina D nel sangue e in caso di carenza, procedere ad un ‘integrazione.

L’ integrazione può essere eseguita in gocce o in compresse , meglio se ogni giorno, nel pomeriggio o verso sera .

Dott.ssa Bruant Biologa e Nutrizionista

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo sui social o lasciaci un commento!

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.