,

Lasciate ogni speranza o voi che entrate…nel supermercato

LASCIATE OGNI SPERANZA O VOI CHE ENTRATE…

… nel supermercato, aggiungo io.

A quanti di voi, come a me, è capitato di andarci per prendere “giusto due cose che mi mancano” ed uscire con ben di più del previsto? Eh sì, succede a tutti. Per nostra poca attenzione e per loro somma abilità.

Il supermercato, come tutte le aziende, deve vendere. E per vendere adotta numerose strategie più o meno note, vediamone insieme alcune:

– accoglienza colorata e salutista con frutta e verdura (è raro trovare la macelleria all’ingresso);

– luci e colori accoglienti per rende piacevole l’esperienza di acquisto;

– musica che regola il nostro passo, più tempo passiamo all’interno del supermercato, più acquistiamo;

– sconti e promozioni: 3×2, offerta del giorno, sconto soci, accumula più punti e così via;

– posizionamento nelle corsie e sugli scaffali studiato sulla base del nostro movimento oculare e strategico per vendere maggiormente determinati prodotti.

Ovviamente ci saranno anche altre tecniche di vendita, ma quello che mi preme dirvi è che potete essere  “consumatori” più attenti se ne intuite i meccanismi e vi mettete nella condizione di non cadere nelle “trappole”.  Come diciamo spesso, la dieta inizia dalla spesa, dunque è fondamentale farla nel migliore dei modi. Come fare?

Fare una spesa intelligente è possibile con semplici accorgimenti:
> lista alla mano (e rispettarla);
> andate a pancia piena (altrimenti il radar per il junk food rimane attivo);
> preferite il cestino al carrello (meno spazio ho, meno compro);
> leggete sempre gli ingredienti di ciò che state comprando, forse è la volta buona che lo rimettete sullo scaffale (e qui mi sento in obbligo di prepararvi un articolo di approfondimento, stay tuned!);
> evitate i corridoi “tentazione” (lontano dagli occhi…);
> non raccontatevi la storiella degli ospiti, quando arriveranno ve lo sarete già mangiato (se non c’è cibo tentatore in dispensa, è tutto più facile) e ad eventuali ospiti preparerete un buon caffè.

E così siamo giunti alla fine della spesa.
Ah no, ho dimenticato il sale! Dove sarà?
Percorrete in lungo e in largo il supermercato alla ricerca di quella preziosa polverina, che accuratamente evitano di mettere in un punto facile, cosicché dovrete girare un po’ di corridoi e adocchiare qualche offerta prima di trovarlo e dirigervi verso le casse con il sale…e qualche altro prodotto trovato nel frattempo.

 

Dott.ssa Eva Da Ros Dietista

 

Ti è piaciuto l’articolo? condividilo sui social o lasciaci un commento!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.